I manifesti etici sulla metropolitana di Tokyo

Tokyo Metro (東京メトロ) è il sistema di metropolitana più grande del Giappone.
Se ci fate un giro troverete difficile non vedere i manifesti che ricordano ai viaggiatori le buone maniere.
Dal settembre del 1974, ogni anno, sono state prodotte serie con nuovi temi e disegni proposti mensilmente. I poster di maggior successo sono stati quelli realizzati dall'artista grafico Bunpei Yorifujd all'inizio del 2008 per 3 anni, un fatto piuttosto insolito, considerando la natura transitoria di questa iniziativa.

I disegni di Bunpei Yorifujd hanno riscosso un enorme favore, al punto di essere replicati in parodia in numerose pubblicazioni e su internet.

I concetti base del design di Yorifuji sono molto interessanti. Ha studiato presso la Musashino Art University, influenzato dall'artista americano Edward Hopper e dagli artisti giapponesi ukiyo-e come Katsushika Hokusai. Nei suoi poster per la serie del 2008 (par favore fatelo a casa vostra), vediamo un personaggio maschile ricorrente con gli occhiali, che è solitamente il soggetto sofferente. Secondo Yorifuji, "gli occhiali offuscano l'emozione e riflettono meglio il disagio. Così le persone non esprimono esplicitamente i loro sentimenti, in questo modo faccio sì che chi guarda debba indovinare che cosa sta succedendo nella mente del soggetto raffigurato."

La sua filosofia che i manifesti debbano trasmettere un messaggio positivo piuttosto che negativo è rinfrescante.
"I Manifesti tipici dicono 'Non fare questo' o 'Non farlo'. Io sto dicendo, 'Facciamo questo,' che credo sia più positivo."
Invece di regole o imposizioni, Yorifujd ritiene che il suo compito sia quello di indurre delicatamente le persone ad essere consapevoli della gente che li circonda.
"Il Giappone è un paese di zone grigie e recentemente c'è stata una spinta per delineare in maniera più decisa le prese di posizione. Di conseguenza c'è stata qualche resistenza. Anziché classificare qualcosa come buono o cattivo, il mio messaggio ideale visualizza ciò che accade tra la gente inducendo alla riflessione."

Di seguito è proposta la collezione completa dei manifesti di Yorifuji per gli anni 2008-2010 esposti nella metropolitana di Tokyo.
Questi lavori hanno riscosso un successo tale che all'artista è stato assegnato il compito di realizzare anche la campagna per il 2012.

 

Please do it - Per favore fatelo [serie del 2008]



Sopra: la parodia di un poster che al posto dell'usuale Please do it at home (per favore fatelo a casa vistra), suggerisce Please do it in America ! (Per favore fatelo solo in America !)


Please do it - Per favore fatelo [serie del 2009]


Please do it again - Per favore fatelo ancora [serie del 2010]