Cultor College

 

 

 

 

 

 

 

 

 

L'autore: Julie Waterhouse è una fotografa d'arte che risiede a Markham, Ontario, in Canada. E' anche titolare del sito Ultimate Photo Tips, interamente dedicato all'istruzione e al perfezionamento dei fotografi.

 

Julie Waterhouse

 

Cresciuta in una zona rurale fuori Ottawa, si sente molto a suo agio in quell'ambiente. Ne approfitta per coltivare il suo interesse per la fotografia notturna e le macro di soggetti naturali, con una speciale passione per i fiori.

Questo riflette l'amore dei dettagli che pervade tutti gli aspetti della sua vita. Julie ha prodotto un bellissimo libro che abbina i suoi scatti a citazioni ispirate.

La grande passsione per la fotografia l'ha spinta ad organizzare laboratori di studio, corsi e seminari.

Tra i suoi maestri: Freeman Patterson, Tony Sweet, Richard Martin, Caponigro e Lance Keimig. Le fotografie di Julie hanno vinto numerosi premi e le sue stampe sono state esposte a livello internazionale.

 

 

 

 

 

 

 

 

Aggiornatevi

sulle ultime novità
di Cultor

nella pagina Facebook

 

Facebook

 

 


 

Non è necessario bilanciare il colore con il colore, o la luce con il buio.
Si possono miscelare e mescolare i pesi visivi. Ad esempio, un contrappeso ad una zona ampia e luminosa potrebbe essere un piccolo oggetto rosso.

 

 

 


 

La fotografia

 

Fotografia

 

dei grandi fotografi

 


 

 

 

 

 

Cultor coordina il

Global Cultural Network
che riunisce esperti ed istituzioni internazionali
di tutti i continenti.

 

 

 

 


 

Cultor

 


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Questo articolo e le immagini relative non possono essere copiate o riprodotte, senza il permesso del titolare del copyright.
'This article and associated images may not be copied or reproduced elsewhere without the copyright holders permission'.

Copyrigh Julie Waterhouse ©





Composizione fotografica:
i pesi visivi

di
Julie Waterhouse ©

 

 


 

Per quanto riguarda le regole di composizione nella fotografia: il peso visivo è una conoscenza necessaria che può essere determinante per rovinare o esaltare una foto.

 

Il peso visivo è un concetto che descrive quanto qualcosa, in un'inquadratura, "attiri" l'occhio di chi guarda. Immaginate di avere un'immagine quasi interamente bianca con solo un piccolo puntino nero.
Quel puntino attirerà immediatamente il nostro occhio: è piccolo ma ha un notevole peso visivo.

E' possibile utilizzare le regole della composizione e il peso visivo a nostro vantaggio, per manipolare deliberatamente il soggetto in modo tale da avere un notevole peso visivo nel punto prescelto e quindi attirare lo sguardo dell'osservatore. D'altra parte, se non si padroneggia questo concetto, si possono inavvertitamente produrre immagini con fastidiose distrazioni.

 

Equilibrio

Molte delle regole di composizione, in fotografia, riguardano l'idea di equilibrio. Idealmente, vogliamo che le nostre immagini siano equilibrate. Questo significa che nessuna singola zona dell'immagine richiama il nostro occhio, tenendolo bloccato in quel punto. Invece, il nostro occhio è libero di vagare intorno all'immagine, acquisendola tutta nel suo insieme. Insomma: un'immagine equilibrata risulta più piacevole per gli occhi.

 

Un altro modo di dire è che un'immagine è equilibrata, finché il suo peso visivo è distribuito uniformemente. Ogni elemento nella composizione ha una certa quantità di peso visivo. Per mantenere la nostra immagine bilanciata, dobbiamo compensare ogni elemento con un contrappeso. Come vedremo, colori diversi, livelli di contrasto diversi, e posizioni dei soggetti diverse, portano differenti pesi visivi.

 

Nella composizione qui sotto, anche se i cavalli sono piccoli, sono abbastanza scuri e posizionati abbastanza vicino all'angolo, per "pesare" quanto tutta la restante area luminosa dell'immagine.

 

Fotografia: Peso visivo

Il posizionamento dei cavalli nell'angolo aggiunge tensione.

© Julie Waterhouse Photography

 

Utilizziamo le regole di composizione della fotografia per esaminare i relativi pesi visivi.

 

Contrasto
Oggetti molto chiari o molto scuri (in relazione al loro ambiente) attirano i nostri occhi. Quindi se vogliamo attirare l'attenzione su un soggetto luminoso e colorato, posizioniamolo su uno sfondo scuro. Al contrario, metteremo un soggetto scuro su uno sfondo chiaro per farlo risaltare.

 

Fotografia: Peso visivo

Regole di composizione della fotografia: peso visivo - contrasto
© Julie Waterhouse Photography

 

Bisogna fare attenzione a non avere, nelle nostre foto, magari involontariamente, componenti che abbiano un forte peso visivo. Questi allontaneranno l'attenzione dal soggetto principale. Ad esempio, se il sole sta riflettendosi su un oggetto lucente in secondo piano, distoglierà l'attenzione dal soggetto principale. Allo stesso modo, se avete una macchia scura che non ha niente a che fare col soggetto, distrarrà l'occhio.

Guardate l'esempio di composizione qui sotto.

 

Fotografia: Peso visivo

La macchia nera, sulla neve a sinistra delle tracce, attira e distrae l'occhio.
© Julie Waterhouse Photography

 

Anche grandi distese di bianco o di un colore brillante, contribuiranno a distrarre l'occhio dal soggetto, infatti lo sguardo viene attratto subito nella zona più luminosa dell'immagine.

Che cosa notate prima nella foto qui sotto? L'occhio continua a tornare verso il cielo in alto a destra, che non è quello che è interessante! Ma non c'è niente da fare, l'immagine è squilibrata, così l'occhio rimane bloccato sul cielo.

 

Fotografia: Peso visivo

Il cielo luminoso distrae l'occhio.
© Julie Waterhouse Photography

 

Questa immagine è esattamente la stessa della precedente, tranne per il fatto che ho ritagliato la parte superiore. Ora lo sguardo va dove mi interessa, sulle particolari formazioni rocciose.

 

Fotografia: Peso visivo

Ora è possibile concentrarsi su ciò che è importante.
© Julie Waterhouse Photography

 

Colore
Colori specifici attirano i nostri occhi. Rosso e giallo catturano facilmente l'attenzione. Anche una macchia di colore, in mezzo a uno sfondo neutro attira l'occhio. Nell'immagine qui sotto, ho usato i colori a mio vantaggio per attirare l'attenzione sulla casa. Questa immagine non avrebbe lo stesso impatto se fosse in bianco e nero.

 

Pesi visivi in fotografia

Quel tetto rosso è piccolo, ma attira un sacco di attenzione.

© Julie Waterhouse Photography

 

Questo piccolo punto di rosso ha un notevole peso visivo, bilancia l'area tutta blu del cielo. Il piccolo spazio rosso "pesa" circa allo stesso modo della grande distesa di cielo blu. Provate a immaginare i colori invertiti con il tetto blu e il cielo rosso. Il rosso sarebbe stato travolgente e l'immagine totalmente fuori equilibrio.

 

Nell'immagine qui sotto, il colore gioca anche un ruolo importante. In questo caso, tuttavia, disturba l'immagine. È una bella idea scattare foto delle montagne con un po' di vegetazione in primo piano.
Qui, tuttavia, il giallo brillante risulta troppo forte. Ha così tanto peso visivo che domina completamente l'immagine, squilibrandola.

 

Fotografia: Peso visivo

La luminosità e il colore dei fiori gialli dominano troppo sulla scena.
© Julie Waterhouse Photography

 

Nell'immagine seguente, della stessa montagna, ho usato una vegetazione diversa per il primo piano.

Il colore è più sommesso e il peso visivo più equilibrato. L'erba verde e i fiori viola "pesano" meno rispetto ai fiori gialli visti sopra.

 

Fotografia: Peso visivo

Questi fiori più delicati forniscono un primo piano più equilibrato.
© Julie Waterhouse Photography

 

Posizione
Dove è collocato un oggetto, in relazione ai bordi dell'immagine, influisce sul peso visivo. Gli oggetti che si trovano vicino ai bordi dell'inquadratura, infatti, hanno un maggiore peso visivo. In altre parole, attirano maggiormente il nostro occhio. Ancora una volta, è possibile utilizzare questo a vostro vantaggio.

Se si posiziona il soggetto secondo le regole di composizione, come la regola dei terzi, si avrà un'immagine piacevole. Tuttavia, se si accentua tale regola "fuori centro è meglio" e si colloca il soggetto ancora più vicino al bordo, si produrrà più tensione e un maggiore senso di dramma.

 

Fotografia: Peso visivo

La scena è più drammatica posizionando il fienile in un angolo.
© Julie Waterhouse Photography

 

Per collocare il fienile così vicino all'angolo, ci vogliono un sacco di brillanti fiori arancioni per controbilanciare il peso visivo. Se ci fosse solo erba verde nella parte anteriore, l'immagine sarebbe sbilanciata.

 

Nella composizione seguente, il fiore (grazie al suo colore brillante e alla sua posizione) ha abbastanza peso visivo da bilanciare la roccia.

 

Fotografia: Peso visivo

Fiore contro le rocce!
© Julie Waterhouse Photography


 

 

< >