Cultor College

 

 

 

 

 

 

 

 

 

L'autore: Racahel Towne:

 

Rachael Towne

 

ha creato photoluminary.com.

photoluminary

 

Collabora con vari siti di microstock come iStockphoto, Vive e lavora col marito e due figli a Napa, in California.

Ha scritto questo articolo per Lightstalking.com

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


 

La fotografia

 

Fotografia

 

dei grandi fotografi

 


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


 

Cultor coordina il

Global Cultural Network
che riunisce esperti ed istituzioni internazionali
di tutti i continenti.

 


 

 

 

I consigli dell'autore:

 

"Fotografare i bambini può essere una vera sfida. Poiché i bambini sono più istintivi rispetto agli adulti. In genere mostrano immediatamente se le loro azioni, sentimenti e intenzioni sono davvero genuini.

 

Inoltre, è terribilmente difficile far fare ad un bambino qualcosa che non vuole. Così, se si desidera fotografare una scena dove un bambino fa una certa cosa, si dovrebbe ricreare questa situazione realmente, senza finzioni.

 

Ad esempio, se si desidera rappresentare un bambino che mangia sul seggiolone, l'ideale è metterlo su un seggiolone con cibo vero.


Non tentate mai di forzare un bambino durante la sessione di foto. Fotografare i bambini richiede un sacco di pazienza, così qualche indicazione gentile, insieme a qualche gioco di solito funzionano.

Ci si avvicina alla situazione con questo atteggiamento, per costruire un rapporto di fiducia con il nostro giovane soggetto.


Dal momento che non si può pretendere che un bambino piccolo rimanga fermo, le tecniche di illuminazione tipiche di studio, non funzioneranno. È necessario impostare l'illuminazione in modo da lusingare il bambino e creare un equilibrio estetico, indipendentemente dal modo in cui possa girare la testa o il corpo.

 

A volte il risultato finale sarà molto meglio di quello che era stato pianificato, quindi non scoraggiatevi troppo se le cose inizialmente sembrano non andare bene.


Mia figlia di due anni è un frequente soggetto dei miei scatti.

Lei è molto attiva, quindi preferisco di gran lunga la luce naturale.

Così, in genere la seguo con la mia macchina fotografica e cerco di catturare il viso in buona luce, con una velocità dell'otturatore abbastanza veloce".

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


 

Cultor

 


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

© Questo articolo e le immagini relative non possono essere copiate o riprodotte, senza il permesso dei titolari del copyright.
'This article and associated images may not be copied or reproduced elsewhere without the copyright holders permission'.

Copyright 2012 Rachael Towne ©





Come fotografare i bambini all'aperto

di Rachael Towne

 

 


I bambini sono uno dei soggetti preferiti nelle fotografie ma, come qualsiasi soggetto, presentano delle difficoltà particolari. Allora diamo un'occhiata ad alcuni modi per ottenere i migliori risultati possibili fotografando bambini in esterno.

 

Perché è meglio la luce naturale

 

I bambini, come chiunque, risultano al meglio quando vengono fotografati all'aperto con luce naturale.

La luce morbida, naturale, conferisce al viso una forma più reale e piacevole, fa sì che la pelle appaia più morbida e rimuove spiacevoli ombre dure.

 

Usare il flash farà sì che spesso i neonati e i bambini più piccoli si spaventino per il lampo. Inoltre, il flash generalmente farà appiattire la pelle, eliminando le ombre sottili che danno profondità e realismo al volto.

 

foto di bambini

Il bimbo saluta con i genitori sullo sfondo - di Tampa Band Photos, su Flickr

 

Quando cercate la luce esterna più adatta per scattare foto ai bambini, tenete a mente che il sole di mezzogiorno è molto duro e genera ombre poco piacevoli. I momenti migliori della giornata per questo tipo di fotografia, sono le prime ore del mattino e l'ultima ora prima del tramonto (golden hour).

Il sole sarà basso nel cielo e questo risulterà molto positivo per il soggetto, poiché questa ambientazione creerà una luce soffusa, dorata. Trovate una luce morbida proveniente da un lato e difficilmente sbaglierete.

Se dovete assolutamente scattare le foto verso mezzogiorno, ci sono alcuni modi per ovviare alle difficoltà ambientali. In primo luogo, fate del vostro meglio per rimanere fuori dalle zone con luce solare diretta.

Cercate, invece, posti con ombre aperte e scattate. Posizionate il bambino in modo da avere il cielo aperto davanti a lui, per illuminare correttamente il suo volto. È anche possibile utilizzare un flash di riempimento o un riflettore portatile per riempire le ombre che risultino un po' troppo scure.

 

Come rendere le immagini divertenti e spontanee

 

I bambini hanno una soglia dell'attenzione molto corta e per la maggior parte di loro sarà semplicemente impossibile sedersi fermi per molto tempo o seguire complicate istruzioni di posa. L'ambiente di studio per realizzare un ritratto al chiuso può essere intimidatorio per il bambino e, in definitiva, un ambiente frustrante anche per il fotografo. Così una location divertente all'aperto come un parco, una spiaggia, un cortile o un bel giardino possono aiutare a mettere un bambino a suo agio.

 

Foto bambini

Sofia-029 da Vivian Chen [陳培雯], su Flickr

 

Alcuni genitori avranno impartito ai loro bambini istruzioni precise prima della seduta fotografica per indurli ad assumere il loro atteggiamento migliore. Benchè questo venga fatto con buone intenzioni, in realtà potrebbe risultare negativo, facendo sì che il bambino abbia poi bisogno di più tempo per rilassarsi ed essere spontaneo. Pose rigide e sorrisi forzati non sono ciò che serve, quindi è indispensabile che il bambino si senta rilassato e viva le riprese come un evento divertente. Utilizzare dei dolcetti, con il permesso dei genitori, può essere un ottimo modo per motivare un bambino annoiato o frustrato.

 

Una sessione all'aperto può consentire di ottenere qualche ottimo scatto con il bambino che corre gioiosamente nell'erba, mentre scava la sabbia in spiaggia, oppure si diverte con un giocattolo colorato, magari con altri bambini. In qualche modo, una foto spontanea di un bambino è più un documentario che un ritratto.

 

I bambini, come gli adulti, sono individui e uno dei vostri obiettivi dovrebbe essere quello di catturarne l'unicità. Un modo per contribuire a facilitare questo è di prendere tempo per arrivare a conoscerli prima della sessione di foto. Imparerete rapidamente a capire se sono timidi, estroversi, seri, studiosi, attivi o divertenti.

Conoscendoli, quindi sarà possibile escogitare la maniera migliore per far risaltare queste caratteristiche nelle vostre immagini.

 

I neonati in particolare non possono simulare una posa o un sorriso, che del resto non sono quello che vogliamo; ma qualche espressione buffa, da dietro la macchina fotografica, solitamente tirerà fuori un raggiante sorriso naturale. Tenete presente che i bambini sono quasi sempre al loro meglio nella prima parte della giornata. La fatica, alla fine di una giornata, di solito renderà il bambino nervoso.

Inoltre, se la madre si sente a suo agio, si possono ottenere splendide immagini, molto toccanti, di lei che accudisce il suo bimbo all'aperto.

 

Quali sono le migliori impostazioni per fotografare i bambini all'aperto?

 

Al fine di realizzare un'ottima messa a fuoco sul bambino, come soggetto, è una buona idea impostare la fotocamera in modalità priorità di diaframma. Una buona apertura, per cominciare, è f 5.6, poiché lo sfondo risulterà sfocato ma permetterà a tutto il viso del bambino di essere a fuoco.

 

foto bambini"The Great Outdoors" di Meanset Indian, su Flickr

 

In genere, con l'ISO più basso si ottengono i migliori risultati. In situazioni di luce più debole si può arrivare fino a ISO 800, se la velocità di scatto risulta troppo lunga. Tuttavia, andare oltre 800 ISO può causare un sacco di rumore digitale nei ritratti.

 

La velocità dell'otturatore è essenziale se il bambino è in movimento. Se si lavora in modalità priorità di diaframma e la velocità dell'otturatore è troppo lunga, si dovrà effettuare una regolazione. Una velocità dell'otturatore di 1/500° o anche di più può essere necessaria per catturare un'immagine nitida.

Se si ha difficoltà a trovare un buon tempo di posa, è possibile impostare la fotocamera in modalità sport, in quanto questa impostazione è stata progettata proprio per congelare il movimento.

 

Un obiettivo zoom 70-200mm è un buon obiettivo per tutte le situazioni di questo tipo. Infatti vi permetterà di stare un po' distanti dal bambino, riempiendo ugualmente il fotogramma. Se si sta lavorando in una zona scarsamente illuminata, una lente più veloce funzionerà meglio.

 

Trucchi e suggerimenti aggiuntivi

 

* Fate sempre attenzione a elementi di distrazione sullo sfondo, come pure eventuali altri dettagli indesiderati. Ad esempio, un ramo che sembra crescere dalla testa del bambino rovina lo scatto e potrebbe non essere notato fino a quando è troppo tardi. Inoltre, l'attenzione ai dettagli sarà utile più tardi. Per esempio, assicurartevi che la parte superiore della testa del bambino non sia tagliata e che mani e piedi siano visibili nei ritratti a figura intera.

 

* I vestiti del bambino sono una parte importante. Una maglietta fantasia o a righe potrebbe distrarre l'occhio e distrarre l'attenzione dal soggetto. Tuttavia, ci possono essere situazioni in cui la personalità del bambino può essere evidenziata creativamente con un abbigliamento accattivante. Qualunque sia il vostro obiettivo finale , tenete a mente che i bambini si sentono più rilassati con un abbigliamento casual, comodo, piuttosto che formale.

 

* Dal momento che vorrete che i vostri ritratti all'aperto risultino rilassati e spontanei, utilizzate il minimo possibile di attrezzatura. Tenete a mente il peso e ricordate che è importante non essere impacciati per poter seguire il vostro soggetto liberamente.

 

* Infine, scattate sempre un sacco di immagini. Se aspettate semplicemente il momento migliore con la macchina fotografica in mano, probabilmente lo mancherete! Continuate a scattare, variando gli angoli e le distanze. Sicuramente ci sarà qualche fuori fuoco o qualche scatto fasullo, ma alla fine avrete ottenuto almeno un paio di gemme.

 

foto bambini

"Wonder" di Krissy.Venosdale, su Flickr

 


 

 

 

< >