Fotografia - Photoshop: Metodo di conversione in bianco-nero Gorman - Holbert
Logo Cultor

 

 

 

 

 

Scarica l'azione gratuita:

clicca qui

 


 

 

Cultor coordina il

Global Cultural Network
che riunisce esperti ed istituzioni internazionali
di tutti i continenti.

 

 

 

 


 

 

La Fotografia
vista e spiegata dai
più importanti
fotografi internazionali

fotocamera

 

 


 

 

L'inchiesta di Cultor
citata dai Musei Vaticani

 

 


 

 

Aggiornatevi sulle ultime novità
di Cultor
sulla pagina Facebook

Facebook

 

 


 

 

 

Cultor fa parte di

 

 


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Questo articolo e le immagini relative non possono essere copiate o riprodotte, senza il permesso del titolare del copyright.
'This article and associated images may not be copied or reproduced elsewhere without the copyright holders permission'.

© 2017 Cultor

 

Metodo di conversione in bianco-nero

Gorman-Holbert

 


Questo metodo di conversione in bianco e nero prende il nome dai suoi ideatori: Greg Gorman e Mac Holbert. È indicato anche come metodo Carr.
Si tratta di un'elaborazione basata sulla luminosità.

E' anche possibile scaricare gratuitamente l'azione predefinita per Photoshop


Come altri metodi basati sulla Luminosità, il metodo di G-H non utiilizza le informazioni colore nella fotografia, ma si fonda interamente sulla luminosità dell'immagine e la intensifica col viraggio della tinta.
Funziona particolarmente bene su tessuti, superfici curve e sui ritratti.
Nell'esempio che proponiamo è inserita una piccola variazione che consente, volendo, di applicare un sfumatura colore all'immagine.

Immagine originale in RGB:

Passaggi in Photoshop:
Selezionare immagine > modalità > colore Lab ( Image > Mode > Lab Color )
per convertire l'immagine in modalità Lab.


Andare alla palette Canali e selezionare il canale di Luminosità

Selezionare immagine > modalità > scala di grigi
(Image > Mode > Grayscale) e scartare i canali "a" e "b".


Premendo il tasto CTRL (Mac: cmd) cliccare sul canale grigio.

Una volta visibile la selezione:
andare su Selezione > Inversa (Select > Inverse) per selezionare le ombre.
Con le ombre selezionate: immagine > modalità > colore
(Image > Mode > RGB Color ) RGB per riconvertire in RGB.

Andare alla Palette livelli.
Creare un nuovo livello in Tinta Unita (Solid Color).

Selezionare un colore dalla selezione colori. Se si vuole l'immagine solo in b/n selezionare una tonalità di grigio.
(In ogni caso, successivamente si potrà modificare a piacere).

Modificare la modalità di fusione del livello tinta unita (Solid Color) su Moltiplica (Multiply)

Premere Ctrl-Alt-Shift-E (Mac: cmd-alt-shift-E) per creare un nuovo livello.

Cambiare la modalità di fusione del nuovo livello in sovrapposizione (Overlay).

Impostare l'opacità al 20%.

Selezionare filtro > altro > passa alto (Filter > Other > High Pass)
Impostate il raggio su 50 pixel.


Ora cliccando sul livello Riempimento Ciolore (Color Fill) si può modificare il colore scegliendo una tonalità di grigio, come nell'immagine qui sotto:

oppure una sfumatura colore, ad esempio sul blu:


Scarica l'azione gratuita: clicca qui

Una volta scaricata e decompressa inserirla nella cartella Photoshop > Presets > Actions


Leggi un altro metodo di utilizzo del metodo Gorman-Holbert sul Blog di Roberto Salvatori