Cultor College

 

 

 

 

L'autore:
Richard Walker: è un fotografo britannico, che vive nell'Oxfordshire, specializzato in paesaggi.

Richard Walker"Mi è sempre piaciuto esplorare la campagna del Regno Unito sia a piedi o in bicicletta ed è proprio questo senso di esplorazione che tento di proporre nella mia fotografia. Cerco sempre di catturare un momento, piuttosto che una semplice scena e cerco di esprimere le sensazioni in quel luogo in quell'attimo".

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Consulta i saggi di Cultor sul colore

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Questo articolo e le immagini relative non possono essere copiate o riprodotte, senza il permesso del titolare del copyright.
'This article and associated images may not be copied or reproduced elsewhere without the copyright holders permission'.
Copyright 2013 © Richard Walker



Cinque modi per migliorare
la vostra fotografia

di Richard Walker

 

E' capitato un po' a tutti di navigare in un sito web dedicato alla fotografia, come ad esempio Light Stalking ed essere bombardati da una gran quantità di belle immagini di qualità, arrivando così al punto di non sentirsi all'altezza, da essere pervasi da un senso di pessimismo tale da far pensare che non sarà mai possibile scattare foto come quelle. Oppure da farvi pensare che le vostre foto sono inferiori solo perché la vostra fotocamera è ovviamente inferiore.
Ebbene, entrambi questi pensieri sono sbagliati. È possibile scattare immagini come quelle, ma questo non può accadere senza un sacco di sforzo e pratica.
Prima di tutto, la cosa più importante da ricordare a proposito dei migliori fotografi è che essi non "prendono" una fotografia, ma "fanno" una fotografia. Inoltre quello che vi è stato detto più volte, che non è l'attrezzatura a fare la differenza, è assolutamente vero.

FotografiaImmagini come questa sono raramente il risultato di un rapido puntamento e scatto. Sono tornato in questo posto diverse volte, poi vi ho trascorso mezz'ora prima di scattare. (Foto di Richard Walker)

* Imparare a vedere le cose in modo diverso

I migliori fotografi vedono le cose in modo diverso dalla maggior parte delle persone. Notano le cose che sfuggono alla maggior parte delle persone e sono sempre alla ricerca di opportunità. Personalmente mi capita di viaggiare in auto con mia moglie dicendo: "Wow, guarda la luce su quel campo" o "quell'albero ha grande carattere, sarebbe un soggetto superbo". Questo deve farla impazzire perché non ha idea di che cosa sto parlando, lei non nota questi particolari fino a quando non le mostro la foto sul mio MacBook, a quel punto allora dice: "Wow, che è bella, dov'è?", al che magari rispondo, "è il pilastrino sul retro in giardino."

La fotografia per me sta tutta nel catturare ciò che altre persone non vedono piuttosto che quello che fanno, e questo è abbastanza semplice, infatti basta mostrare il soggetto in questione in un modo diverso dall'abituale. Purtroppo questo non può essere insegnato, ma si può conseguire, basta cercare e pensare. Basta aprire gli occhi a ciò che c'è intorno a voi, grande o piccolo che sia.

* Ricercare e pianificare

I bravi fotografi non si affidano alla fortuna per realizzare una grande fotografia, si trovano preparati e sanno esattamente cosa fare (o almeno ci provano) in ogni situazione. Certo a volte sfruttano un'opportunità che si presenta casualmente e realizzano un grande scatto che non era programmato, ma la maggior parte delle grandi fotografie che vedete sono il risultato di pianificazione e non semplicemente di essere nel posto giusto al momento giusto. Un tipico scatto di paesaggio, per me, ha il seguente percorso:

Ricerca - prima di iniziare un servizio fotografico cerco accuratamente la zona adatta. Come suggerimento uso internet esaminando le immagini migliori della zona che sto cercando di visitare, annotandomi esattamente dove sono state scattate. Una volta che ho fatto questo cancello dalla mia mente tutte le immagini viste. Infatti non sto cercando di copiare nessuno, semplicemente sto cercando di trovare posizioni estremamente fotogeniche che possa fotografare a modo mio.

Valutare una posizione - questo di per sé può richiedere un po' di tempo, comunque normalmente, almeno per me, è molto importante. Come già accennato, l'atteggiamento migliore è essere costantemente alla ricerca di opportunità. Detto questo, se sto andando via per un paio di giorni per un viaggio fotografico, di solito passo il primo giorno guidando in giro alla ricerca delle posizioni migliori, pur avendo già fatto ricerche su internet. Anche se dico che guido voglio sottolineare quanto sia importante uscire dall'auto.
Chiunque ha fotografato da qualunque posto dalla strada, quindi è necessario uscire dalla macchina ed esplorare la zona. Non è necessario andare lontano, è incredibile come risulti diversa la scena spostandosi anche solo a 50 metri di distanza. Non si sa mai, si può sempre trovare qualcosa che nessuno ha mai visto prima.

Una volta che hai fatto la ricerca e la pianificazione è necessario...

* Prendere tempo e analizzare

Una volta trovata la posizione non affrettate le cose, è improbabile ottenere un grande scatto in 5 minuti. Bisogna assicurarsi di poter passare un po' di tempo nella posizione prescelta. Camminate e valutate il soggetto da angolazioni diverse, trovate la migliore, poi camminate e pensateci ancora. Prendete il tempo per scattare da diverse angolazioni e valutate la migliore. Più a lungo si sta in una posizione, maggiori saranno i cambiamenti di luce, così verificherete che lo scatto potrà cambiare in maniera drammatica. La prossima volta che uscite con la vostra fotocamera, state per un'ora nella stessa posizione e scattate ogni 5 minuti, vi stupirete di quanto cambiano le varie immagini.

FotografiaSono arrivato qui prima dell'alba per oter essere pronto al momento voluto.
Avevo scoperto la posizione la notte prima. (Foto di Richard Walker)

* Imparare la post produzione, ma senza esagerare

Diciamolo subito con chiarezza: la post-elaborazione non è barare, ma è essenziale se si desidera ottenere risultati professionali. Se si vuole produrre immagini come quelle che si vedono nelle riviste, allora è necessario scattare in RAW e poi elaborare l'immagine su un computer.

Purtroppo conosco persone che ancora adesso asseriscono che il post processing (o "photoshopping" come lo definiscono) è barare. Quindi cerchiamo di sfatare un mito per quelle persone che ancora la pensano in questo modo.

Ogni foto e intendo dire OGNI foto è post elaborata, anche se la scattate con il vostro iPhone e la caricate direttamente su Facebook. Se si scatta in modalità jpg, sul cellulare o con una fotocamera il processo di trasformazione dell'immagine in un file jpg comporta una post elaborazione, l'unica differenza tra questa e lo scatto RAW è che nel secondo caso potete effettuare la post produzione da soli, avendone quindi il pieno controllo. Così potete decidete quanto contrasto aggiungere, se mettere in evidenza le ombre, ecc. piuttosto che lasciare che sia la fotocamera a decidere tutte le impostazioni.

La post-elaborazione è una parte del processo creativo, come lo scatto della fotografia, ed è qualcosa che si deve imparare se si vuole fotografare come un professionista; la cosa più importante, apprendendo la post elaborazione è: non esagerare!

Ora è importante comprendere che, inizialmente, sarà inevitabile esagerare. Il primo approccio con il processo di editing vi porterà ad utilizzare i cursori al limite, realizzando immagini che magari vi piaceranno, ma che faranno star male i vostri amici. Non vi preoccupate, ci sono passati tutti, soprattutto quando si prova la prima HDR, ma alla fine si impara a controllare tutto il processo dando vita ad immagini professionali.

FotografiaQuesta immagine è stata elaborata in post produzione (Foto di Richard Walker) .. partendo dal file originale qui in basso (Foto di Richard Walker)

Fotografia

 

* Ascoltare i critici, non la mamma

Questo è uno dei modi più importanti per migliorare la vostra fotografia. Le uniche persone che possono giudicare imparzialmente le vostre immagini sono coloro che non hanno un legame emotivo con voi o con il vostro soggetto. Con tutti i mezzi mostrate le foto a parenti ed amici, ma prendere tutto quello che dicono con grande cautela. Ci sono tanti modi per ottenere un buon feedback imparziale, soprattutto su internet. Flickr è grande, ma fate attenzione, scegliete attentamente i gruppi dove pubblicare, in quanto alcuni non fanno commenti, mentre altri li usano come merce di scambio. E' fondamentale ottenere pensieri genuini su quanto avete prodotto.

Attualmente il posto migliore per ottenere un feedback reale delle vostre immagini, a mio parere, è Google +. Ospita molte fiorenti comunità fotografiche con alcuni fotografi incredibilmente disposti a sottolineare i punti di forza e di debolezza delle vostre immagini.

Ricordate: la fotografia è una forma d'arte, che va ben oltre la comprensione della fotocamera ed il clik sul pulsante di scatto. Anche se io sono principalmente un fotografo di paesaggio questi 5 consigli sono importanti per qualsiasi tipo di fotografia, quindi prima di scegliere la vostra macchina fotografica pensate a che cosa state facendo e che cosa volete realizzare. La vostra fotografia migliorerà sicuramente.

 


 

 


 

 

 

 

< >