Cultor College

 

 

 

 

 

L'autore:
parole e immagini del fotografo-scrittore inglese Andrew S. Gibson

Andrew S. Gibson

autore del libro: "Square - La Guida al formato quadrato per il fotografo digitale". Ulteriori informazioni si possono trovare sul suo sito web: www.andrewsgibson.com

square

 

 

 

 

 

 

dello stesso autore leggi anche:

Come ottenere foto potenti
con l'uso del colore

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Questo articolo e le immagini relative non possono essere copiate o riprodotte, senza il permesso del titolare del copyright.
'This article and associated images may not be copied or reproduced elsewhere without the copyright holders permission'.
Copyright 2012 © Andrew S. Gibson



Comprendere il formato quadrato

di Andrew S. Gibson

composizione quadrata
Una foto quadrata. La composizione centrale può essere molto efficace in questo formato.


Se avete una 35 millimetri reflex digitale il rapporto d'aspetto di default è 3:2, vale a dire che la cornice è larga una volta e mezzo rispetto all'altezza. Questo è qualcosa che è facile dare per scontato, mentre si è soliti cambiare la lente che si sta utilizzando o le impostazioni di scatto, come velocità, ISO e apertura, è più difficile cambiare le proporzioni.
Alcune delle fotocamere più recenti offrono la possibilità di scattare con rapporti diversi dell'inquadratura, ma nella maggior parte dei casi queste dimensioni sono bloccate sullo standard 3:2.

La foto sopra mostra una delle difficoltà di composizione di immagini scattate con le fotocamere 35 mm.
Si potrebbe infatti obiettare che c'è troppo spazio vuoto intorno agli edifici.


 
Ritagliando un rettangolo più corto, o in questo caso utilizzando un quadrato, si rafforza la composizione eliminando lo spazio sprecato.
Questo è importante; il rapporto tra altezza e larghezza ha implicazioni nella composizione che potrebbero non essere mai state prese in considerazione. Il telaio da 35 mm è un rettangolo lungo e stretto che può essere difficile riempire correttamente.
Utilizzare la fotocamera verticalmente crea un problema anche peggiore, soprattutto per la fotografia di paesaggio.

Questa è una delle ragioni che spiegano la popolarità delle fotocamere di medio e grande formato tra i fotografi professionisti, prima dell'avvento del digitale: i rettangoli più corti di questi apparecchi, infatti, rendevano la composizione facile. Il sistema micro quattro terzi usa anche un rettangolo più corto ed è quindi preferito da alcuni fotografi perché è più facile comporre efficacemente.

Se si scopre che si sta lottando per riempire il fotogramma e si dispone di una macchina fotografica digitale, è facile ritagliare l'immagine in post-produzione. Una delle mie tecniche preferite è quella di ritagliare non un rettangolo più stretto, ma un quadrato. Il formato quadrato, attualmente, sta vivendo una sorta di revival. Prima delle fotocamere digitali, si poteva realizzare solo con una macchina fotografica di medio formato 6x6cm. Ma ora chiunque, con una macchina fotografica digitale, può approfittare di questo interessante rapporto dimensionale compositivo.

Questo diagramma mostra la differenza tra il rapporto nell'aspetto delle immagini prodotte da fotocamere 35mm (3:2) e il formato quadrato (1:1).
Il formato quadrato è intrigante, perché aggira le 'regole' di composizione che siamo abituati ad utilizzare all'interno del telaio 35 mm.
La regola dei terzi diventa abbastanza irrilevante, infatti le composizioni con il soggetto posto al centro o in prossimità di uno dei bordi sono altrettanto efficaci.

Il quadrato è una forma molto stabile. L'occhio non segue più il bordo lungo del rettangolo da un lato all'altro (o su e giù nel formato verticale), invece gira intorno al telaio in cerchio.

Quando si tratta di comporre all'interno della cornice quadrata, piuttosto che la regola dei terzi preferisco concentrarmi su quello che io chiamo le 'quattro S di composizione' (Simplicity, Subtlety, Shape e Space): semplicità, sottigliezza, forma e spazio.
Sono tutti validi elementi di composizione, a prescindere dal tipo di proporzione che si sta utilizzando, ma sembrano risultare ancora più importanti nel formato quadrato.

Semplicità


La composizione di questa immagine è estremamente semplice, sarebbe stato possibile includere una parte più consistente del palazzo, ma ho scelto di concentrarmi sulla forma della statua.


Mantenere la composizione più semplice possibile. Questo può significare avvicinarsi al soggetto in modo che lo sfondo sia meno influente.
Un'altra tecnica è usare un'ampia apertura per portare lo sfondo fuori fuoco. Indipendentemente da come lo si fa, lo scopo è quello di mantenere la composizione più semplice possibile, eliminando distrazioni facendo sì che il soggetto principale rimanga al centro dell'attenzione.

Sottigliezza


 Questa immagine è abbastanza sottile. Si basa sulla trama del muro e la forma della pianta appesa.


Le immagini con colori brillanti e contrasto elevato possono attirare l'attenzione, ma di solito non lasciano un ricordo indelebile. E' un po' come qualcuno che ad una festa indossa una camicia hawaiana sgargiante: può catturare l'attenzione ma alla fine è un po' faticoso per gli occhi.

È possibile creare immagini più sofisticate, coltivando la consapevolezza di sottigliezza. Sia la luce che il colore possono essere sottili come pure forti. Le immagini in bianco e nero possono essere ancora più sottili grazie alla mancanza di colore, per questo motivo ritengo il formato quadrato ideale per il fotografo di belle arti.

Forma

Qui, ho chiuso la scultura in un quadrato per sottolinearne la forte forma circolare.


Le forme diventano più forti nel formato quadrato. Diventano anche più forti quando si semplifica la composizione. Quindi nei vostri soggetti cercate le forme, ad esempio cerchi, rettangoli e triangoli.

Spazio

Lo spazio negativo in questa immagine è lo sfondo bianco. Aiuta a definire l'oggetto, se lo sfondo fosse stato occupato, magari da altri alberi, la forma dei rami non sarebbe stata così forte.


Lo spazio negativo è lo spazio vuoto all'interno dell'immagine; agisce come sfondo del soggetto e crea spazio. È possibile utilizzare lo spazio negativo per semplificare l'immagine e sottolineare le forme del soggetto.
Ma attenzione ad includere troppo spazio negativo, in questo caso il soggetto sarà troppo piccolo nel telaio: è sempre importante trovare il giusto equilibrio.

Mettere tutto insieme

Le quattro S di composizione: la semplicità, la finezza, la forma e lo spazio funzionano meglio insieme e non separatamente. Questi quattro concetti costituiscono la base del mio approccio alla composizione, sia all'interno del quadrato che dei formati rettangolari.

 

< >