Cultor College

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


 

Khenpo Jigme Phuntsok è stata una figura religiosa molto popolare.

Nel 1980 ha fondato l'Istituto buddista Serthar, come centro di studi non settari, con meno di 100 studenti.

L'istituto (conosciuto localmente come Larung Gar) successivamente è diventato un'oasi spirituale espandendosi costantemente, nonostante le difficoltà create dal governo cinese.

 

 

 

Khenpo è morto il 6 gennaio 2004, all'età di 72 anni, nell'ospedale militare "362" di Chengdu, dove era stato operato al cuore il 29 dicembre del 2003.

 

Khempo con il Dalai Lama

 

L'Istituto ha subito numerose repressioni da parte delle autorità cinesi. Nel 1999 e nel 2000 sono stati inviati funzionari per condurre la campagna di 'Rieducazione patriottica' nell'Istituto. Più tardi, il 18 aprile 2001, le autorità cinesi hanno imposto una quota massima per il numero di studenti che potevano frequentare l'istituzione. Circa 7.000 studenti furono costretti ad andarsene. Poi nel giugno 2001 cinquanta camion e jeep, sotto la supervisione della polizia militare, demolirono diverse case.

 

Il 7 gennaio 2004 i funzionari inviati per la 'Rieducazione patriottica' dell'Istituto se ne sono andati.

 

Nel 2010, secondo le informazioni confermate ricevute dal centro tibetano per i diritti umani e la democrazia (TCHRD), il tribunale della provincia Sichuan ha condannato il monaco tibetano Ngagchung (nipote di Khenpo), arrestato nel 2008 e rimasto in isolamento da allora, a sette anni di carcere..

 

Ngagchung fu arrestato dai funzionari della Public Security Bureau (PSB) nel luglio del 2008 insieme a due altri monaci, Taphun e Gudrak dell'Istituto Larung Gar, sospettati di aver fornito informazioni sulla situazione del Tibet alle 'forze separatiste', durante il culmine delle proteste in Tibet nel 2008. Taphun e Gudrak, sono stati rilasciati dopo l'interrogatorio, Ngagchung ha continuato a rimanere in stato di arresto al centro di detenzione PSB Chengdu. Ogni richiesta fatta dalla famiglia per fargli visita è stata respinta. Attualmente è incarcerato in una prigione in un luogo chiamato Ya'An, alla periferia della città di Chengdu.


 

 

 

 

Tutte le foto dell'Accademia

di Larung Gar

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Gli altri saggi di Cultor sull'arte, la cultura e la tradizione del buddhismo tibetano:

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Tutte le foto dell'Accademia
di Larung Gar

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


 

 

Cultor coordina il

Global Cultural Network
che riunisce esperti ed istituzioni internazionali
di tutti i continenti.

 

 


 

 

La Fotografia
vista e spiegata dai
più importanti
fotografi internazionali

fotocamera

 

 


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Questo articolo e le immagini relative non possono essere copiate o riprodotte, senza il permesso

del titolare del copyright.
'This article and associated images may not be copied or reproduced elsewhere without the copyright holders permission'.
Copyright 2013 © Cultor

 

 



Larung Gar Buddhist Academy
la più grande Università buddhista

 

 


 

Sembrano scatole impilate sulla montagna... ma sono le abitazioni di circa 40.000 monaci buddisti:
gli abitanti di un'inconsueta e particolare città-studi, l'Accademia Buddista Serthar di Larung Gar,
sorta intorno ad un monastero tibetano, quasi inaccessibile tra le montagne.

 

 


 

L'Accademia a 3.700 metri d'altezza

L'Accademia Buddhista di Larung Gar, nota anche come Serthar Buddhist Institute è un insediamento remoto, a 3.700 metri d'altezza, nella Contea di Serthar, regione tradizionale tibetana di Kham, ora sotto il controllo della Cina.

 


Le migliaia di piccole case di legno abbarbicate sulla montagna costituiscono il più grande centro di studi buddisti al mondo
.

L'Accademia è stata fondata nel 1980, in una valle completamente disabitata, da Khenpo Jigme Phuntsok, un influente lama della tradizione Nyingma. Nonostante la sua posizione remota, Larung Gar è cresciuto partendo da una manciata di discepoli, diventando uno dei centri più grandi e più influenti per lo studio del buddismo tibetano in tutto il mondo.

Le case sono prevalentemente in legno, molto simili tra loro, costruite così vicine da fondersi l'una con l'altra.

 


Visualizzazione ingrandita della mappa


Il fotografo giapponese Shinya Itahana, ha visitato la valle più volte, per catturare le immagini di questo insediamento in estate ed in inverno: "E' un luogo molto accogliente - ha raccontato - purché non si disturbi la sua particolare atmosfera e non diventi un'attrazione per turisti".

Arrivarci non è facile, la grande città più vicina è Chengdu, a circa 400 km di distanza; in auto ci vogliono circa 13-15 ore nella bella stagione, mentre nei mesi invernali ci può volere anche un giorno, perché le condizioni della strada sono terribili.

 

Il campus di Larung Gar è enorme, grandi ruote di preghiera segnano l'ingresso all'Istituto.
Un grande muro attraversa il centro e separa il lato dei monaci da quello delle monache. Monaci e monache non sono ammessi fuori dalle loro aree designate ad eccezione della zona di fronte alla sala principale del monastero, che è comune.

 

Uno degli elementi più sorprendenti di Serthar è che più della metà di coloro che vengono a studiare sono donne. La loro ammissione nei pochi conventi che esistono in altre zone del Tibet è limitata, mentre a Serthar è aperta virtualmente a chiunque voglia realmente diventare un allievo della visione ecumenica di Khenpo Jigme Phuntsok. Un'altra sorpresa a Serthar è che attrae anche studenti cinesi, nonché studenti provenienti da Taiwan, Hong Kong, Singapore e Malesia, che frequentano le classi separate tenute in cinese mandarino, mentre le classi più grandi sono in tibetano.

 


Choeje (re del Dharma) Khenpo Jigme Phuntsok era considerato l'incarnazione del grande Terchen Lerab Lingpa, un insegnante del tredicesimo Dalai Lama. Nel 1980, per rivitalizzare il Dharma (nel Buddhismo indica gli insegnamenti del Buddha) e beneficiare tutti gli esseri senzienti, Khenpo Phuntsok Rinpoche ha fondato l'Accademia a Larung Gar, vicino a Serthar, nella provincia del Sichuan, Cina.

Questo sito venne scelto a causa della sua storia, come luogo sacro nel Vajrayana, dove monaci andarono a raggiungere il "corpo dell'arcobaleno" (un alto livello di realizzazione spirituale).

La motivazione della fondazione dell'Istituto è stata quella di fornire una formazione ecumenica nel buddismo tibetano e soddisfare l'esigenza di meditazione e la possibilità di studiare, manifestatesi in tutto il Tibet dopo la repressione della rivoluzione culturale cinese del 1966-76

 

Un monaco anziano
Una monaca

 

L'obiettivo dell'Istituto può essere riassunto in quattro punti:

 

  • unire i buddisti in armonia;
  • sostenere i precetti puri;
  • studiare, riflettere e praticare il Dharma;
  • propagare il Dharma affinchè ne beneficino tutti gli esseri.

 

Nel maggio del 1987, il decimo Panchen Lama ha approvato la Fondazione dell'Istituto e donato una targa scritta in tibetano. Nel frattempo, Puchu Zhao, il Presidente della associazione buddista della Cina, ha scritto il nome dell'Istituto in cinese. Con questi eventi, è iniziata un'epoca di rivitalizzazione del buddismo tibetano.

Studenti all'esterno del tempio principale
 

 

Il programma a Larung Gar prevede tre indirizzi di studio:

 

 

L'Aula Magna dell'Istituto affollata di studenti.

 

Nel 1999, l'Accademia di Larung Gar è stato definita dal New York Times come uno dei centri più grandi e più influenti per lo studio del buddismo tibetano in tutto il mondo. In più di 30 anni, l'Istituto ha prodotto centinaia di eminenti studiosi buddisti e professionisti che, a loro volta, hanno fondato numerosi centri di Dharma del mondo.

Oltre agli studenti residenti, ci sono decine di migliaia di membri in tutto il mondo impegnati nello studio del Dharma tramite corsi online.

 

La profezia

 

Duecento anni fa, un grande siddha (guru maestro di Yoga), il primo Dodrupchen Rinpoche, scrisse una profezia: "Nella valle Danjian Ala Mutian Larung, Guru Rinpoche apparirà come il Jigme, circondato da quattro gruppi di discepoli Bodhisattva. I suoi insegnamenti di sutra e tantra brilleranno come un sole illuminante; la sua attività di beneficio agli esseri sarà in grado di reggere i cieli e sostenere la terra; Egli attirerà gli esseri senzienti in dieci direzioni per condurli sul sentiero della liberazione; chiunque sarà in contatto con lui, rinascerà nella purezza di Amitabha Buddha".

 

Le case di Larung Gar sotto la neve

 

La profezia significa che la valle Larung, protetta dalla dea di Mutian e circondata dalla montagne sacre Danjian e Ala, è un sito di sacro. Qui Guru Rinpoche apparirà come sua santità Jigme Phuntsok Rinpoche e avrà quattro gruppi di discepoli: monaci, monache, laici e laiche. Egli diffonderà il Dharma del Buddha in tutto il mondo e gli esseri fortunati, a lui collegati, rinasceranno nella purezza della beatitudine del Buddha.

 

La strada principale di Larung Gar

 


 

Tutte le foto dell'Accademia Serthar di Larung Gar

 


 

 


 

Cultor - Dipartimento Studi Orientali