Cultor College

 

 

 

 

 

 

 

 

L'autore: Ciaran Whyte è un noto fotografo irlandese, titolare del sito

 

thewonderoflight.com

thewonderoflight

 

Ecco come si descrive: "Per anni mi sono dilettato con le fotocamere e la fotografia, ma la storia d'amore con questa forma d'arte è sbocciata davvero con l'avvento del digitale.

Da quel giorno, il mio entusiasmo e l'interesse per la fotografia sono costantemente aumentati.

Amo gli aspetti tecnici della fotografia, in particolare la fotografia digitale e amo dovermi confrontare con i suoi elementi artistici. Ogni giorno cerco di imparare qualcosa in più sulla mia arte, cercando sempre di realizzare scatti "wow" che inducano la gente a fermarsi e guardare.

Il mio sito contiene alcune delle immagini che preferisco. I miei soggetti variano molto: da un pezzo di filo spinato arrugginito, ad un uomo senza fissa dimora con un piccione come migliore amico, passando per le modelle e i modelli inglesi ed irlandesi.

Prendetevi un po' di tempo per dare un'occhiata. Mi auguro che uno dei miei scatti vi farà fermare, guardare e pensare "wow"!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


 

La fotografia

 

Fotografia

 

dei grandi fotografi

 


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


 

Cultor coordina il

Global Cultural Network
che riunisce esperti ed istituzioni internazionali
di tutti i continenti.


 

 

 

 

 

 

 

 


"La luce fa la fotografia
abbracciate la luce
ammiratela
amatela
Ma soprattutto, conoscete la luce
e conoscerete la chiave della fotografia"

 

George Eastman

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


 

Cultor

 


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Le azioni predefinite per Photoshop

di thewonderoflight.com

scaricabili gratuitamente:

cliccare qui

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


 

Questo articolo e le immagini relative non possono essere copiate o riprodotte, senza il permesso del titolare del copyright.
'This article and associated images may not be copied or reproduced elsewhere without the copyright holders permission'.

Copyright 2012 thewonderoflight ©





Siete contro la post produzione?

di Ciaran Whyte ©

 

 

getting it right on camera - photoshop
Sono dell'idea che una foto dev'essere "a posto" già al momento dello scatto.

È importante imparare e conoscere a fondo la fotografia ed è importante essere attenti e concentrati durante il processo di scatto di una foto, assicurandosi di avere il controllo di ogni componente del processo.

Ma detto questo, i "puristi" che si vantano di postare scatti "non elaborati" o immagini che escono "dritte fuori dalla macchina fotografica" realmente mi infastidiscono. È come se affermassero che il loro lavoro è, in qualche modo, superiore rispetto a quello degli altri, semplicemente perché loro non manipolano le immagini con Photoshop? Ma davvero.... a chi importa?
Non importa come si arriva ad un'immagine, tutto quello che mi interessa è il risultato finale.
Se un buon risultato finale richiede un po' di lavoro con Photoshop, come dire l'inferno dei cosiddetti puristi, io sono più che felice di farlo, anche se ciò significa scadere nella loro considerazione.

 

Prendete questa immagine di Madame Bink come esempio.

Per ottenere l'immagine dall'originale, in formato RAW, convertito utilizzando Adobe Camera Raw e manipolato con Photoshop, ci sono volute circa due ore di ritocco e post-elaborazione.

Penso che ogni passaggio abbia apportato sottili miglioramenti all'immagine; inoltre nessuna di queste operazioni avrebbe potuto essere realizzata direttamente nella fotocamera.

Le immagini qui sotto sono tutte mouse-over, quindi se si sposta e si mantiene il mouse sopra di esse, è possibile passare dall'immagine originale a quella ottenuta dopo la relativa elaborazione con Photoshop.

 

Ecco che cosa ho fatto.

 

Ripulire lo sfondo


A meno che i puristi siano disposti a dipingere il muro di sfondo prima delle riprese, avremmo a che fare con un muro che aveva macchie, linee, crepe ecc.

Così il mio primo passo è stato ripulire ciascuna di queste presenze disturbanti.

 

 

Eliminare la porta


Questo passaggio di ritocco certamente avrebbero potuto essere evitato, se fossi stato più attento con l'inquadratura, non includendo un pezzo di porta. Una correzione rapida e facile sarebbe stata ritagliare l'immagine, ma poichè non volevo buttare via parte della foto, ho deciso di clonare la parte interessata.

In realtà ho usato la funzione di Photoshop: Riempi > in base al contenuto.

 

eliminazione della porta

 

Pulizia del pavimento


Certo avrei potuto visitare la location qualche giorno prima, inginocchiarmi e pulire il pavimento dal calcestruzzo, dalla polvere e dallo sporco. Invece ho preferito dare un'ordinata con Photoshop.

Non volevo un pavimento perfetto, solo un po' meno sporco.

 

 

Gestione della pelle


Non so bene come un purista avrebbe gestito la pelle della modella. Credo che non si sarebbe preoccupato di ritoccarla. Così avrebbe lasciato imperfezioni, graffi e macchie? E le tracce di polvere sul sensore?

Non avrebbe modificato tutti questi piccoli dettagli dell'immagine, così da attirare l'occhio dell'osservatore proprio su di loro? Beh, non io... così sono ricorso al mio amico fidato, il filtro "Ritratti" di Imagenomic.

 

 

Un brutto riflesso


Dopo aver eliminato la porta, è rimasto un riflesso "fantasma" sul pavimento. Inizialmente non mi ha infastidito, ma ho ricevuto abbastanza commenti da varie persone on-line da indurmi a pensare che meritasse un po' di rielaborazione. Così l'ho clonato via; questo era l'ultimo passo in questa prima fase del mio ritocco.

 

 

Miglioramento del contrasto locale


E' bastato un leggero incremento del contrasto, utilizzando la mia azione personalizzata Defog di Photoshop (scaricabile gratuitamente: cliccare qui)

 

 

Affilatura utilizzando la maschera di contrasto

 


Vividezza


Ho aumentato leggermente la brillantezza del giallo e del rosso nel pavimento e nelle pareti (non nella tonalità della pelle)

 

 

Vignettatura


Come faccio spesso nelle mie foto ho aggiunto un po' di vignettatura.

 

 

Prima & dopo


Così anche se i puristi possono aggrottare le sopracciglia, non ho alcun problema a spendere un paio d'ore di lavoro su uno scatto (se giustifica lo sforzo). Così che importa se l'immagine finale non arriva direttamente dalla fotocamera?

Così come mi infastidiscano i puristi, parimenti mi disturbano le persone che scattano foto senza un minimo d'impegno, lasciandole così come vengono, semplicemente per pigrizia. Non c'è nulla di peggiore di una grande immagine lasciata mediocre, semplicemente per mancanza di impegno e pulizia.

 

Questa è la mia prima immagine dopo l'elaborazione:

 

< >