Fotoritocco linee guida e considerazioni
Logo Cultor

 

L'autore: Brock McFadzean, australiano, ha messo in luce il suo talento fin da quando era studente, nel corso di fotografia, al Queensland College of Art.

Mentre frequentava il College ha subito iniziato a lavorare presso importanti studi professionali di Brisbane.

Il suo lavoro è subito stato apprezzato e pubblicato, anche internazionalmente.

Brock continua ad allargare i suoi confini creativi e sviluppare abilità che favoriscono la collaborazione con altri artisti e stimolano i soggetti delle sue fotografie.
Ama particolarmente le riprese di moda e i ritratti, mediante acquisizione di immagini strutturate, che trasmettano stile e semplicità.

Brock è stato scelto come collaboratore da Guy Gowan, guru di Photoshop di fama internazionale. Di conseguenza, ora è in grado di utilizzare strategie di post-produzione di immagine assolutamente all'avanguardia.

 

 

 


 


 

Cultor coordina il

Global Cultural Network
che riunisce esperti ed istituzioni internazionali
di tutti i continenti.

 


Cultor
nel
2013


 

La Fotografia
vista e spiegata dai
più importanti
fotografi internazionali

fotocamera

 


 

L'inchiesta di Cultor
citata dai Musei Vaticani

 


 

Aggiornatevi sulle ultime novità
di Cultor
sulla pagina Facebook

Facebook

 


 

Cultor fa parte di

 



Saggi di Cultor
sulla composizione artistica
in fotografia
:

I segreti per realizzare
ritratti da copertina

di Julia Kuzmenko McKim

La ballerina
monocromatica

di Nico Socha

Composizione fotografica:
la teoria della Gestalt

di Michael Fulks

Composizione fotografica:
i pesi visivi

di Julie Waterhouse

Composizione fotografica:
rompere le regole!

di Gloria Hopkins

Fotografia: la composizione
di Geoff Lawrence

La Composizione fotografica
di Roie Galitz

Sezione aurea, composizione
e griglie in fotografia

di Dmitry Zhamkov

Composizione ed elementi
di Visual Design in Fotografia

di Robert Berdan

 

 


 

 

 

 

 

 

Leggi anche gli studi di Cultor:

Il ritratto dei coniugi Arnolfini
di Jan Van Eyck

Una questione di prospettiva:
Van Gogh e Durer

di Jonathan Lopez

I colori delle Cattedrali
di Claude Monet

a cura di Gabriel Fernandez

Studi Cultor
sul Colore

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


Questo articolo e le immagini relative non possono essere copiate o riprodotte, senza il permesso del titolare del copyright.
'This article and associated images may not be copied or reproduced elsewhere without the copyright holders permission'.

© 2014 - Brock McFadzean

 

 

La Fotografia beauty:

Fotoritocco
linee guida e considerazioni

di Brock McFadzean ©




Uno dei talenti emergenti della fotografia di moda e del fotoritocco spiega, ai lettori di Cultor,
le caratteristiche dei vari aspetti della post-produzione di immagini.



Il termine generale "ritocco" può essere categorizzato sotto le seguenti aree specifiche:


Ognuna di queste aree possiede un proprio insieme di considerazioni su ciò che è il "ritocco", quando si modifica l'immagine in questione. In altre parole, le decisioni e le azioni che si mettono in atto quando si modifica un ritratto, saranno diverse da quelle intraprese quando si modifica un'immagine nell'area che abbiamo denominato di bellezza.

Ma come determiniamo la categoria (e le sue implicite tecniche e impieghi di tempo) da applicare a un'immagine? Le domande seguenti possono aiutarvi a valutare in quale categoria rientri l'immagine e quanto tempo è generalmente necessario per effettuare il ritocco.

1. Chi è il cliente e per cosa sarà utilizzata l'immagine? (Ad esempio una marca famosa o un cliente privato. Sarà usata su una rivista, su manifesti, o esclusivamente online, ecc.)
2. Quante immagini devono essere ritoccate e consegnate? (Un'immagine entro una settimana, o una dozzina in un giorno).

Se si può rispondere ad entrambe queste domande, prima di iniziare il lavoro, avrete il quadro esatto di ciò che vi è richiesto (ad esempio uso stampa oppure online) e quanto tempo ci si può permettere di spendere su ogni immagine.
Come già accennato, ogni "categoria" di ritocco avrà una propria serie di punti di riferimento che dobbiamo seguire per raggiungere il risultato desiderato.

Ritocco di un ritratto

Nel ritocco di un ritratto noi, in genere, cerchiamo di mantenere inalterate tutte le qualità personali e caratteristiche della persona. L'immagine dovrebbe apparire come se non fosse stata ritoccata. I primi piani e i provini delle modelle sono generalmente considerati in questa categoria, poichè richiedono di raffigurare il soggetto nel modo più naturale possibile, in quanto il loro potenziale utilizzo dipende dalla loro apparenza reale.
Ad esempio:


Foto di Julia Kuzmenko McKim

• Dovremmo mirare a lasciare inalterate tutte le caratteristiche permanenti come cicatrici, lentiggini e nei.
A seconda dell'immagine, si può anche desiderare di enfatizzare o ridurre l'intensità di queste caratteristiche. Invece le imperfezioni non permanenti, come brufoli, arrossamenti della pelle, lividi dovrebbero essere ripulite e rimosse.
• La pelle generalmente si lascia intatta, a parte la rimozione dei dettagli non permanenti sopra menzionati.
• E' bene tener presente che se si vuole migliorare la texture della pelle, aggiungere contrasto, regolare la correzione del colore e la nitidezza dell'immagine, bisogna farlo in maniera delicata e non invasiva.
L'importante è non menomare l'immagine o la rappresentazione del soggetto originale.


Ritocco editoriale

Per quanto riguarda il ritocco editoriale, ancora una volta cerchiamo di mantenere l'immagine più naturale possibile e rimuoviamo solo gli elementi di disturbo. Questa forma di ritocco in genere deve promuovere un marchio, un prodotto o un servizio e le immagini sono comunemente usate per lookbooks, editoriali, pubblicità su riviste o pubblicazioni.
Ad esempio:


Foto di Julia Kuzmenko McKim per LA Fashion Magazine, dicembre 2013


• In genere si devono rimuovere le caratteristiche permanenti come cicatrici e nei, ridurre l'intensità delle rughe e regolare eventuali macchie della pelle all'interno dell'immagine. La pelle deve essere ripulita, ma non eccessivamente lucida.
• Gli editoriali solitamente raccontano una storia, con una serie di immagini del soggetto. Regolazioni di contrasto, correzione del colore e il grado selezionato dell'immagine, devono corrispondere tutti ed essere coerenti in tutte le immagini della serie.

Ritocco commerciale

Simile al ritocco editoriale, il ritocco commerciale viene generalmente utilizzato per pubblicizzare e vendere un prodotto o un servizio e copre una gamma molto più ampia di soggetti (automobili, vestiti, prodotti, gioielli, cibo, compagnie aeree, cosmetici, ecc.). Queste sono immagini per vendere il prodotto, per "chiudere l'affare" per intenderci, così lo spettatore deve essere in grado di relazionarsi con il soggetto a livello personale o sentire il bisogno di possedere il prodotto o il servizio proposto nell'immagine.
• Ancora una volta, ci si aspetta che si rimuovano tutti gli elementi di distrazione. A seconda dell'immagine, questo può richiedere un certo numero di ore per completare l'operazione e normalmente richiede più tempo rispetto alle due categorie precedenti.
• Spesso dobbiamo modificare le parti dell'immagine al fine di "abbellire" i contorni e creare una piacevole atmosfera d'insieme.
• Mentre ogni immagine avrà le proprie particolarità in funzione di questo elemento, il cliente avrà anche i propri desiderata su come dovrebbe apparire l'immagine finale.
• La cosa più importante da ricordare è che la raccolta di immagini utilizzate deve assolutamente mantenere un livello di coerenza visiva.


Foto & post-produzione di Philipp Rupprecht. Lamborghini Aventador per la rivista Mansory Carbonado.

 

Mansory Carbonado: Elaborazione di Philipp Rupprecht su Vimeo.


Foto & post-produzione di Philipp Rupprecht. Lamborghini Aventador per la rivista Mansory Carbonado.

Ritocchi di bellezza

La fotografia di bellezza (o beauty) comprende una serie di sottocategorie: dai semplici ritratti di bellezza per clienti privati (che solitamente richiedono più ritocco rispetto ai lavori commerciali), alla fotografia Hairstyling (per le acconciature), dalla fotografia di celebrità, a quelle di moda e bellezza; tutti questi tipi richiedono più attenzione ai ritocchi della pelle rispetto a tutte le categorie precedenti.
Nella fotografia di trucco di bellezza, la pelle è il focus dell'attenzione e di solito prende fino al 90% dell'immagine, quindi è il tipo più lungo di ritocco, che richiede un livello elevato di abilità ed esperienza.
• E' previsto che si debbano rimuovere tutte le imperfezioni permanenti e temporanee, presenti all'interno dell'immagine.
• La pelle deve essere perfettamente pulita e liscia. Tecniche di ritocco di fascia alta come la frequenza di separazione e Dodge & Burn solitamente sono usate per ottenere un look altamente lucidato.
• I capelli, nella fotografia di Hairstyling, sono un altro elemento difficile da ritoccare. Richiedono molta abilità ed esperienza.
• A seconda di ciò che è necessario per l'immagine, il ritocco di bellezza può facilmente richiedere da 3 fino a decine di ore per essere completato.
Ad esempio:


Foto & post-produzione di Mikhail Malyugin. Speciale per la rivista di Tantalum

Veloce ritocco beauty da TrueMalyugin su Vimeo.


Foto & post-produzione di Mikhail Malyugin. Speciale per la rivista di Tantalum


Foto & post-produzione di Mikhail Malyugin. Speciale per la rivista di Tantalum


Foto & post-produzione di Mikhail Malyugin. Speciale per la rivista di Tantalum


Foto & post-produzione di Mikhail Malyugin. Speciale per la rivista di Tantalum


Ritocco Creativo

A differenza delle altre forme di ritocco, quello creativo è considerato come un'opera o una particolare visione creativa, piuttosto della riproduzione della "verità" di un soggetto. Composizioni di più immagini o elementi rientrano sotto questa categoria in quanto possono creare realtà diverse o regni fantasiosi che non possono essere realizzati con una singola immagine. Così questo lavoro sarà più impegnativo e richiederà più tempo per garantire che l'immagine che viene "costruita" e completata mantenga la sua integrità e credibilità come immagine visiva.